Edizioni Condaghes
Edizioni Condaghes

condaghes.com

Tìtulos
Tìtulos
Autores
Novas
Documentos

CATÀLOGU

Il condaghe segreto

Autore/es Vindice Lecis
2015
ISBN 978-88-7356-831-5
Colletzione Narrativa "I Dolmen"
Pàginas 256
Suportu e-book
Prèsu € 4,99
Il condaghe segreto

Nel XII secolo i pisani e genovesi considerano la Sardegna una loro esclusiva proprietà e combattono una lunga guerra per ottenerla.
Scontri, accordi, tradimenti e intrighi si intrecciano con storie dŽamore. Storia e invenzione si alternano e si completano.
Questo accade anche quando entrano nel romanzo i monaci di Cabuabbas, il primo monastero cistercense dellŽisola, edificato vicino a Sindia nella Sardegna centrale. Il condaghe segreto è il documento che raccoglie contratti che modificano la proprietà agraria sino a quel momento dei grandi majorales. E forse per questo non è mai stato trovato.
LŽinvenzione aiuta e spiega la storia vera dalla quale emerge con forza una Sardegna pienamente inserita nelle vicende mediterranee dellŽepoca e che nel nostro romanzo rivive come una realtà palpitante che spinge sul proscenio due grandi personaggi come San Bernardo di Clairvaux e il monaco Gonario, padre di Barisone di Torres.

Nel maggio 1165 una torma di armati pisani sbarca nei pressi di Torres e ne devasta il territorio. Ma a Ottava, una modesta villa non distante dalla capitale logudorese, i razziatori sono intercettati e battuti dai sardi che ne uccidono ottanta. Proprio da questo episodio storicamente ricordato negli Annales Pisani, prende le mosse il romanzo che racconta una Sardegna medievale alle prese con la difesa delle proprie prerogative di fronte agli appetiti delle potenze dellŽepoca: Pisa e Genova, il Papato e lŽImpero. Le vicende si svolgono ventŽanni dopo quelle narrate in Buiakesos: le guardie del Giudice, con il ritorno di alcuni dei personaggi che le avevano animate e con nuovi protagonisti. Ritroviamo Gosantine Palas, ora a capo delle armate logudoresi, costretto a un atto doloroso nei confronti del figlio Jorgi. Ricompare sua moglie Giorgia che impone alla storia continui e audaci strappi. Altri protagonisti sono i sovrani dellŽepoca: Barisone di Torres, Pietro di Cagliari e lo sfortunato Barisone di Arborea che osò molto per realizzare la propria ambizione di diventare sovrano unico dellŽintera Sardegna. LŽincontro con lŽimperatore Federico il Barbarossa che lo incorona è uno dei punti centrali della storia.